Disclaimer

Disclaimer

Mi piace scrivere, fare informazione, parlare del mio lavoro e dei ricordi a questo collegati.

Ricordi e pensieri personali, storie vissute non solo in prima persona ma anche “ripescate” da un passato più o meno lontano, esperienze di vita raccontate da Persone che sono andate avanti: ci sono cose che mi sembra opportuno raccontare prima che il Tempo ne smangi i contorni o ne alteri troppo i colori, i profumi o il valore.

Ma…

Già, c’è un “ma”!

Io parlo di Storia, ma da un mio personalissimo punto di vista.    

A scuola, ho studiato la Storia scritta da coloro che avevano vinto la “guerra” (o così ritenevano), nella vita, ho cercato di scoprire e di farmi raccontare “l’altro lato”, la storia spicciola, vista dalla parte di chi la “guerra” l’ha vissuta sulla propria pelle, di chi ha perso un familiare, un amico o un fidanzato in una guerra “di armi” o per un ideale e “sente” solamente il proprio dolore, senza preoccuparsi di inserire il tutto in un contesto più ampio.

Racconto storie di Pazienti e di trattamenti.

Partendo da un ricordo, mi ricollego a Persone e a cose legate a un passato più o meno lontano, a un mondo che non esiste più, per creare un collegamento con il presente e parlare di una possibile terapia, di una pianta “buona per la salute” o di trattamento (omeopatico, energetico o di altro genere) che “potrebbe aiutare” in una certa situazione.

Si tratti di Medicina, di Storia o di Regimi Alimentari, quando cito articoli scientifici o ricerche fatte da altre Persone, cerco sempre di mettere la bibliografia, in modo che ciascuno possa consultare “le fonti” e farsi un’idea personale sull’argomento che io tratto.

Ma questo non significa che le “informazioni” eventualmente presenti nei miei articoli possano essere considerate “divulgazioni scientifiche”: NON LO SONO!

Le informazioni contenute nel mio sito sono puramente divulgative. L’Essere Umano è un “sistema complesso”, non facile da valutare né, tantomeno!, da curare: figuriamoci quanto può essere realistico un inquadramento fatto sulla base di quanto scritto in un sito internet! Non oso neanche pensare a quali rischi possa esporre una terapia fondata su un “racconto di vita”…

Ogni Persona rappresenta “un caso a sé”: la diagnosi va posta da un Medico, mentre le terapie vanno introdotte, valutate e monitorate dal proprio Curante.

Le informazioni eventualmente estrapolabili dai miei articoli non autorizzano quindi alcuno all’auto-diagnosi e/o all’auto-trattamento. Il loro uso improprio può comportare dei rischi, rischi per i quali non mi assumo alcuna responsabilità.