Per la CassaPanca del Tempo. Auguri, Nonno Francesco!

Auguri, Nonno Francesco! Buon Compleanno!
Domenica delle Palme. Oggi il mio Papà compie 88 anni.
Aveva deciso di festeggiare con tutta la Famiglia: figli e nipoti, con i rispettivi coniugi o fidanzati. Un pranzo tutti insieme, seguito da un pomeriggio di chiacchiere e di allegria. Avevamo già organizzato anche una sorta di gioco per scommettere riguardo al sesso, al peso e alla lunghezza di Fagiolino, il primo pro-nipote, che nascerà a luglio e di cui i genitori hanno deciso di non voler conoscere il sesso.

Avevamo discusso di come organizzare la giornata, di dove andare a mangiare tutti insieme… e poi la torta! Grande-grande, con la scritta e le candeline. E poi le scommesse… maschio o femmina, a Natale avremo un Gesù Bambino nuovo di zecca.

Fagiolino, così denominato da Franco, il mio figliolo n.1.
Fagiolino, il suo – e mio! – primo pro-nipote.

Poi è arrivato il grande guastafeste, il CoronaVirus.

Niente festa. Niente torta. Niente scommesse tutti insieme.

Niente…?

Corona o non CoronaVirus, il mio Papà ha deciso che 88 anni si compiono una volta sola, nella vita (anche tutti gli altri, certo, si compiono “una sola volta”, ma 88 è un numero speciale, specialissimo: composto dal doppio segno di “infinito”, scomponibile in 11, numero primo, x 2³) e quindi…

No, Corona o non CoronaVirus, gli 88 anni son proprio da festeggiare!

Papà-Nonno Francesco ci ha comunicato il suo programma: ciascuno sarebbe rimasto, ovviamente, a casa propria, ma lui si sarebbe festeggiato preparandosi la pearà con il cotechino e la torta.

…e così ha fatto: il sabato, ha preparato la pearà che, come tutti sanno, “è molto migliore se preparata in anticipo”, ha preso un cotechino già cotto e una tortina già porzionata.

Gli ho chiesto di fotografare il piatto del cotechino con la pearà e la torta già tagliata a spicchietti e di farmi avere le foto.

Pearà, cotechino, torta e vino
Festa con pearà, cotechino, torta e vino!

Domenica delle Palme. Domenica non solo di CoronaVirus ma anche, e soprattutto, domenica di festa per una Persona Speciale.

Finita l’emergenza, faremo una grande festa in famiglia: festeggeremo Andrea, che ha compiuto 18 anni “agli arresti domiciliari da CoronaVirus”, festeggeremo Marco, che compie 22 anni fra pochi giorni, e si sente “un re-cluso senza corona”, festeggeremo Sara, la Mamma di Fagiolino, il cui compleanno cadrà a fine-emergenza (si spera), ma soprattutto festeggeremo Nonno Francesco, che con l’umiltà di un Grande ha cercato di trasmettere a tutti noi la sua grande fiducia nella Vita e nella bontà delle Persone, la sua Fede in Dio e nel Prossimo.

Queste foto e questi pensieri non mi sono stati restituiti dalla CassaPanca del Tempo: sono ricordi preziosi e foto speciali da affidare alla CassaPanca in modo che altri possano trovarli.
Tanti Auguri, Nonno Francesco!

Ammettiamolo: la foto non è delle migliori, ma l’ha scattata una persona di quasi 90 anni, usando un telefonino. Bravo Nonno!

1 Comments

Leave a Comment

  • Anna

    Tanti auguri anche a in ritardo al suo super papà
    Anna

    Rispondi